Home > Come vincere a poker

Come vincere a poker

Come vincere a poker

Tutte le sale sono riservate ai maggiori di 18 anni. Inoltre i principianti sono molto imprevedibili , e se non si riesce a metterli all'angolo possono essere proprio i primi a buttarci fuori da un torneo. Quindi senza fare troppo i moralisti vediamo semplicemente quali sono i modi migliori per fare leva sulla mancanza di esperienza di un avversario. Partendo dal livello più basso di gioco è possibile distinguere i giocatori di poker in due categorie distinte: È molto semplice distinguerli in poco tempo.

Non cercherà di ingrandire il piatto e raramente aprirà puntando. Sarà necessario impiegare una strategia molto differente contro ogni stile di gioco. È importante prestare attenzione ai loro rilanci , visto che nella maggior parte dei casi potrebbero avere qualcosa in mano. Sarà possibile fare delle puntate di una certa entità quando avrete delle buone copie.

Vi siete accorti che al tavolo si è seduto un altro buon giocatore? Non comportatevi come idioti. Questo è un concetto difficile da apprendere per i nuovi giocatori di poker che sono stati abituati a una serie infinita di scale reali contro poker durante gli eventi televisivi e nelle scene più importante dei film:. La maggior parte delle vostre mani non saranno certo delle mani di partenza incredibili come Assi o Re, visto che si tratta di mani di partenza molto rare.

Portandosi ancora un passo oltre sarà possibile rilanciare con qualsiasi mano. La maggior parte dei giocatori al tavolo resterà confusa pensando come sia possibile che continuiate ad avere delle buone mani. Ecco un altro trucco divertente e vincente per puntare che è possibile utilizzare contro i giocatori dall'esperienza realmente limitata: I nuovi giocatori di poker normalmente non comprendono il concetto di pot-odds, e non riuscendo a incastrare il proprio progetto abbandoneranno semplicemente contro qualsiasi puntata. Questo significa che sarà possibile puntare Si tratta di una tattica a basso rischio che offre grandi risultati. Un altro consiglio molto utile è quello di mantenere un approccio aggressivo ogni volta che al flop ci si imbatte in un progetto multiplo, come un progetto di scala e di colore.

Puntare e rilanciare quando c'è la possibilità di centrare questo genere di punti, molto forti, è sempre una saggia decisione. Spesso un giocatore amatoriale, alle prime armi nel Texas Hold'em cash game, evita di puntare quando non floppa nemmeno una coppia. In realtà, quando il flop è basso e sconnesso, è bene puntare con qualsiasi tipo di asso o di overcard: Quando un flop presenta tre carte consecutive, attenzione alle possibilità di scala. In molti casi potreste essere costretti a foldare la top pair, una overpair, o persino una doppia coppia o addirittura un set. Questo naturalmente dipende molto dalla natura dell'avversario e dalla eventuale history che avete nei suoi confronti.

Una cosa molto importante è sapere tutte le possibili combinazioni delle mani di Texas Hold'em, per determinare con velocità e facilità quali mani potete formare utilizzando le vostre carte private e le carte comuni. Questo è cruciale, perché spesso non si ha molto tempo per decidere; alcuni giocatori poco esperti a volte non si accorgono che potrebbero chiudere una mano fortissima e foldano! Fesserie, se sapete come si gioca a poker difficilmente commetterete questo errore. Infatti se non ci sono possibilità che la vostra mano migliori, non sarà certo buttandoci ancora più denaro che riuscirete a vincerla. Quello che avete messo nel pot ormai non vi appartiene più e non è continuando a giocare che potrete riprendervelo.

Evitate dunque di continuare a giocare se non avete una buona mano e come vi abbiamo suggerito nel primo punto imparate a foldare. Scopri le Migliori Poker Room in Italia. Questo punto va letto insieme al precedente. Moltissimi giocatori continuano a giocare per inerzia, perchè "ormai ci sono" ed anche se sono sicuri di non aver alcuna possibilità di vincere, vogliono comunque vedere con che cosa siano stati battuti. Quanti giocatori continuano a chiamare raise finali solo "per essere sicuro", continuando a sprecare chips e denaro come se nulla fosse. Giocare a poker per dimenticare una brutta giornata o qualche altro tipo di malumore non è una scelta meravigliosa.

Il rischio di giocare con le emozioni e non con la mente è dietro l'angolo - ed il tilt è sempre da evitare. Lo stesso vale quando, già in gioco, vi trovate a perdere una mano inaspettata e sentite di star cominciando a provare un certo nervosismo. Alzatevi dal tavolo, prendetevi una pausa, rilassatevi. Perchè se i vostri avversari si accorgono che siete in difficoltà, allora vi tratteranno come se aveste una piccola lucina rossa al centro della fronte e allora la vostra partita rischoierà di prendere una brutta piega. L'abbiamo detto spesso nel corso dei nostri articoli su Pokerlistings: Prendetevi almeno 10 secondi solo per studiare le carte comuni e capire quali siano le possibili combinazioni alle quali possiare realisticamente puntare.

Quando siete sicuri di aver individuato anche le possibilità di progetti di scala o colore vostri e dei vostri avversari è il vostro momento. Partecipa ai Freeroll per costruire il tuo Bankroll. Più si gioca, più diventa di cruciale importanza imparare ad osservare e leggere gli avversari - si, anche quando non state giocando una specifica mano. Infatti osservare gli altri avversari e leggere il board, come suggerito nel precedente articolo, sono insieme due consigli fondamentali per capire rapidamente come si gioca a poker. Cercate dunque di capire come gli altri players si comportano davanti a rerise, bluffs e come cambino la loro strategia a seconda della posizione nel tavolo: Per qualche strana ragione, ci sono persone che non riescono a capire i propri limiti e finiscono per perdere delle fortune solo perchè giocano a livelli troppo alti.

Devi accedere su Assopoker per condividere questo articolo. Vincere a poker non è solo questione di fortuna, e questo ormai dovrebbe essere assodato. In passato abbiamo analizzato alcuni errori tipici dei giocatori amatoriali, ma ribaltiamo la prospettiva e cerchiamo di capire come invece i giocatori mediocri si possono battere. Di mosse efficaci ce ne sono parecchie, tuttavia ci concentreremo su tre tattiche molto semplici ma potenzialmente altrettanto efficaci. Debole significa forte, forte significa debole: Un concetto ormai talmente diffuso che persino i giocatori più scarsi ne sono a conoscenza.

Vuoi giocare contro cattivi giocatori che conoscono a malapena le regole? Allora dai una chance La strategia nel poker è tutto. Ci sono due linee di pensiero generali riguardanti le strategie poker: Un altro aspetto da tenere conto è riferito, più che alle strategie poker, allo stile. Ci sono giocatori che prediligono essere attendisti, foldare finché non sono sicuri e fare call se non hanno il nuts il punto più alto , e altri giocatori che invece vogliono prendere le redini del gioco e della mano a cui partecipano, puntando e rilanciando e prendendosi anche qualche rischio. Questo perché puntando e rilanciando è possibile vincere in due modi: Facendo solo call e non puntando mai, atteggiamento tipico dei giocatori passivi, chiaramente è impossibile vincere nel secondo modo: Se un giocatore punta e rilancia in maniera sconsiderata, finirà per perdere tutto inequivocabilmente.

Un torneo multitavolo si differenzia dal cash game anche e soprattutto perché i bui aumentano con il passare del tempo. In linea generale, supponendo di partecipare ad un torneo classico multitavolo, nelle fasi iniziali le strategie poker migliori sono quelle che vanno ad evitare tutti i tipi di i rischi: Vincere un piatto sposta poco, mentre perdere gettoni ha un valore più alto che nelle fasi più avanzate della partita. Il discorso è diverso se si affronta un torneo turbo, con livelli dei bui che aumentano ogni pochi minuti: Nella fase intermedia di un torneo multitavolo è possibile allargare il proprio range, cioè il ventaglio di mani di partenza da giocare, per sfruttare le occasioni che vengono a presentarsi, rappresentate per lo più proprio da quei giocatori che hanno agito male nelle fasi iniziali e che ora hanno stack più piccoli.

Aggredirli significa costringerli a prendere decisioni che potenzialmente potrebbero estrometterli dal torneo: Soprattutto nella fatidica zona bolla, spingere è quanto mai indicato perché gli avversari avranno timore di essere eliminati a pochi passi dalla zona premio. Il discorso è diverso quando si parla di cash game. Nei tornei multitavolo spesso non si fa in tempo a capire la tattica altrui che il tavolo stesso viene chiuso, o magari si viene spostati in un altro tavolo.

Nel cash game, invece, spesso le condizioni rimangono immutate anche per molto tempo. Nel cash game, invece, ogni singolo gettone ha un valore nominale e rappresenta il proprio denaro.

8 Consigli per Battere un Principiante al Tavolo da Poker

Come Non Far Schifo a Poker Omaha: Gioca Tight e in Posizione più bravo, alla lunga solo i migliori sono capaci di vincere con regolarità nel gioco del poker . In questo articolo ti spiegherò come battere il poker online nel iniziando dai micros. Ti servirà anche se giochi l'1/2 o il 2/5 live. Iniziamo“. Volete aumentare le vostre probabilità di vincere a poker? ribaltiamo la prospettiva e cerchiamo di capire come invece i giocatori mediocri si. Vedono questa azione come un modo a basso rischio di rimanere nella mano entrando in gioco cercando di vincere un attraente “family pot. I dieci consigli da non perdere per imparare a vincere col poker! Dal fold al Se volete iniziare a capire come si gioca a poker e per cercare di. Oggi pubblico un guest post di Pietro, amministratore di panda-giochi.ashleyhower.com, che ti spiegerà come usare la psicologia per Vincere a poker!. Ecco a voi 8 strategie, o se preferite 8 consigli, per vincere giocando al Quando ci sediamo al tavolo da poker per giocare siamo noi stessi al flop ci si imbatte in un progetto multiplo, come un progetto di scala e di colore.

Toplists